Visita del Presidente dell'Associazione Nazionale Case della Memoria

MOLITERNO 5 – 6 Dicembre 2015:
A conclusione della “X Conferenza Permanente delle Associazioni Museali Italiane” che si è tenuta a MATERA dal 3 al 5 Dicembre 2015, in previsione della 24a Conferenza generale dell’International Council of Museums (ICOM) dedicata al tema “Musei e paesaggi culturali” che si terrà a Milano nel luglio del 2016, ha visto la partecipazione di Adriano Rigoli, presidente dell'Associazione Nazionale Case della Memoria, che successivamente ha fatto tappa a MOLITERNI per far visita alle due realtà attualmente esistenti del progetto MAM (Musei Aiello Moliterno), ossia la “Casa Museo Domenico Aiello” ed il “Palazzo Aiello 1825” ed a quelle in fase di ultimazione (il progetto MAM prevede la realizzazione di una rete costituita da sei musei).
Il presidente Rigoli, in questo suo fine settimana moliternese, oltre a quanto sopra citato ha avuto modo anche di visitare una parte del patrimonio storico-artistico presente sul territorio comunale (Chiesa Madre dell’Assunta, Chiesa del Rosario con annesso Chiostro dei Domenicani, Museo Civico d’Arte Sacra, Fondaci di Palazzo Parisi, Castello medievale con relativo belvedere). 
L’Associazione Nazionale Case della Memoria rappresenta la rete italiana delle case museo dei personaggi illustri, l'unica riconosciuta da ICOM Italia e per questo fa parte della Conferenza Permanente delle Associazioni Museali Italiane. 
La rete museale comprende attualmente cinquanta case museo in nove regioni italiane. Gli ultimi ingressi in ordine cronologico sono rappresentati dalla Casa Natale di Giuseppe Verdi a Busseto, da Villa Verdi a Sant'Agata, da Casa Artusi a Forlimpopoli, dalla Casa Natale di Giovanni Pascoli a San Mauro Pascoli e da Casa Giorgio Morandi a Grizzana Morandi, Casa-Atelier Venturino Venturi a Loro Ciuffenna, Casa Museo Luciano Pavarotti a Modena. Lo scorso 16 maggio 2015 a Palazzo Medici Riccardi a Firenze è stato firmato un protocollo d'intesa con i rappresentanti delle case museo di otto nazioni europee per rafforzare la collaborazione per la promozione e per creare un Coordinamento Europeo delle Case della Memoria, le case museo dei personaggi illustri. 
Quest'anno ricorre anche il decimo anniversario della fondazione dell'associazione avvenuta a Prato a Palazzo Datini il 24 ottobre 2005.
Per le fotografie, si ringrazia Vincenzo Galante per l’amichevole partecipazione.